Una mediazione per ogni tipo di conflitto

Un conflitto può sorgere in qualsiasi sfera della vita privata e professionale. Anche la mediazione opera in diversi ambiti, applicando di volta in volta le tecniche di negoziazione più adatte al contesto.

MEDIAZIONE FAMILIARE

La mediazione familiare si rivolge alle persone che si trovano a dover gestire un conflitto all’interno della famiglia. In caso di divorzio o separazione, l’aiuto di un mediatore può favorire il raggiungimento di un accordo tra i coniugi, evitando così che i conflitti e le incomprensioni si protraggano per molto tempo. Anche a livello di costi, la mediazione è generalmente più conveniente dell’intervento di un avvocato e può rivelarsi altrettanto utile per risolvere altre questioni che coinvolgono la sfera della famiglia, come le successioni e i casi di curatela.

MEDIAZIONE CIVILE E COMMERCIALE

Nei contesti aziendali e nel mondo commerciale in genere, le controversie giudiziarie possono arrivare a costare caro. La mediazione aziendale e d’impresa si pone l’obiettivo di gestire efficacemente i contrasti tra aziende, tra aziende e clienti, tra azionisti e tra collaboratori. In questo ambito, la lunga esperienza maturata all’interno di servizi giuridici in svariati contesti multinazionali è il mio vero punto di forza, perché mi permette di mediare efficacemente tra i diversi stakeholder anche nel quadro di situazioni complesse, come possono essere ad esempio le fusioni aziendali transfrontaliere e le joint venture all’estero.

MEDIAZIONE A SCUOLA

La mediazione scolastica costituisce un mezzo efficace per risolvere i conflitti che possono sorgere nelle scuole, tra pari oppure tra allievi, insegnanti e genitori. In questi casi, la figura del mediatore scolastico e familiare può intervenire efficacemente per aiutare le parti a risolvere le incomprensioni e a evitare di prendere decisioni drastiche che possono compromettere l’equilibrio di bambini e ragazzi, come ad esempio un cambiamento di scuola. Anche nei casi di bullismo, la mediazione può rivelarsi un’ottima alternativa per coinvolgere attivamente allievi, genitori e insegnanti nella risoluzione del problema.